Il nostro Network: News | Turismo | I 92 comuni | Ultim'ora e Politica | Guide | Hotels/Alloggi | Ristoranti/Locali | Shopping | Casa | Wedding/Matrimoni | Wellness/Benessere | Turismo Religioso | Facebook | Twitter | Youtube | Google+ | iPhone | Android | Windows Phone |
Lunedì 20 Novembre 2017 Meteo: Meteo

Fichi Girotti, il dolce tipico di Amelia

Amelia fu, fin dall’epoca romana, rinomata per i fichi secchi. Nel medioevo, tra le obbligazioni cui erano tenuti gli amerini, c’era quella di portare al Papa, annualmente, “centum pignatuli ficuum ” ( cento pignattelli di fichi ), secondo gli Statuti del 1330 e del 1346.
Sull’ onda di questa tradizione si inquadra la Ditta ” Antonio Girotti “, operante in Amelia sin dal 1830.

fichi-girotti Essa porta tuttora il nome del suo fondatore, il capitano Antonio Girotti, uomo particolarmente dinamico che fu patriota, carbonaro e, come ufficiale, partecipò alla prima guerra di indipendenza ( 1848 ), alla difesa di Roma ( 1849 ) e alla seconda guerra di indipendenza ( 1859 ); fu intimo amico di Garibaldi, di suo figlio Menotti, e di vari altri patrioti, ricoprendo nel corso della sua lunga vita, numerose cariche pubbliche. La titolarità della Ditta, passò quindi al figlio Odoardo, e successivamente, nel 1914 a Quirino.
Fu questi che gli dette un impronta moderna, in un periodo in cui tutta la politica italiana era improntata sul dinamismo e rinnovamento. Egli credette fortemente nella pubblicità, sacrificando ampie risorse economiche in questo settore, in un momento in cui la crisi del 1929 cominciava a far sentire i suoi nefasti effetti anche in Europa.

I medesimi anni ’20 furono quindi caratterizzati da una forte pubblicità; vennero, infatti, installate targhe pubblicitarie in tutte le stazioni ferroviarie d’ Italia, ordinati, presso la più artistica fabbrica di Deruta, ( Grazia Deruta ) fruttiere e boccaletti con la scritta Fichi Girotti
– il dolce frutto specialità d’Amelia – da distribuirsi nei maggiori ristoranti e buffets della Stazioni d’Italia”

Nel 1933 i ” Fichi Girotti ” vennero pubblicizzati sul transatlantico nastro azzurro “Rex” ed introdotti nei cestini da viaggio delle Regie Ferrovie. La Ditta fu fornitrice della Real Casa, della ” Mille Miglia “, e di innumerevoli convitti e mense pubbliche e private.
Fu insignita di numerose onorificenze, medaglie e diplomi, Trento 1924, Tripoli 1930, Roma 1932. I ” Fichi Girotti ” furono, nei medesimi anni, esportati negli Stati Uniti, distibuted by Bertinori Levi & C. 542 Daem Street Brooklin N.Y..

Negli anni ’40 il prodotto fu lanciato soprattutto attraverso la pubblicità radiofonica e successivamente partecipò a mostre e concorsi, tra cui la Fiera di Milano.
La Ditta ” Fichi Girotti ” ha tuttora la sua fabbrica nel centro storico di Amelia (Umbria), e produce essenzialmente rotelle di fichi secchi farciti e pressati.
I fichi essiccati, vengono accuratamente selezionati ed aperti, poi collocati in stampini e riempiti con mandorle tostate, noce, candito, cacao ed altro secondo una antica tradizione; vengono poi pressati ed acquistano la caratteristica forma di rotelle.

Il colore delle confezione contraddistingue il tipo predominante degli ingredienti,

Azzurro – alla mandorla –
Verde – alla noce -
Rosso – al candito -

Il prodotto, ricercato ed apprezzato per la sua bontà ed originalità, è lavorato e confezionato puntigliosamente con il sistema artigianale originario. Le rotelle anzidette vengono disposte in stecche di varia pezzatura e colore.
L’Azienda ” Fichi Girotti ” leader nel suo settore è a tutt’oggi gestita dal quinto discendente del suo fondatore.

Ditta A. Girotti
di Cifoletti Gabriele Maria,
Cifoletti Maria Serena e C. s.a.s.

Via Repubblica, 116 05022 AMELIA (TR)
Tel.  +39 0744.982180

Fax +39 0744.983649

Cell. 333.4799036

  1. supersoul scrive:

    Molto interessante la storia dei fichi girotti che io conosco e amo. Per chi non lo sapesse si posssono comprare anche online.
    Assaggiateli , ne vale lapena!
    Grazie

Invia una domanda